Illuminazione di emergenza nella sala di produzione

Ogni edificio, compreso il suo posto, insieme al regolamento del ministro delle infrastrutture dell'aprile 2002, deve disporre di un sistema di illuminazione di emergenza. Tale luce inizia a blocchi a causa di improvvise carenze di energia elettrica, incendi o insoliti eventi fortuiti. In relazione ai centri di potenza l'illuminazione è suddivisa in: centralizzata e distribuita.

La marcatura appropriata delle vie di fuga e della sorgente luminosa di emergenza garantisce la sicurezza delle persone che soggiornano o escono dalle stanze della casa dove hanno perso la normale alimentazione elettrica.

I dispositivi diretti a illuminare le vie di fuga e di emergenza devono soddisfare gli standard necessari affinché le loro prestazioni abbiano l'effetto desiderato. Gli apparecchi di illuminazione di tali sorgenti luminose sono realizzati in policarbonato e funzionano con batterie. L'ora di funzionamento di una tale sorgente luminosa dipende dall'elemento installato ed è nell'intervallo da 1 a 3 ore. Un'altra soluzione sarebbe probabilmente quella di utilizzare un apparecchio raster in lamiera e creato con un sistema a polvere. I riflettori sono rivestiti in alluminio e la loro forma parabolica fornisce un'illuminazione adeguata. Negli interni con grandi volumi, aumento dell'umidità e maggiore polverosità, come ad esempio: capannoni di produzione, magazzini, tunnel o officine, apparecchi di illuminazione fluorescenti sono diretti. Il loro vantaggio è un maggiore grado di tenuta IP.

La situazione nel settore edile e le tecniche innovative fanno aumentare i requisiti per i moduli di illuminazione. Questo sarebbe il motivo del crescente utilizzo di dispositivi come lampade a LED.

L'illuminazione a LED di emergenza non è solo un risparmio energetico, ma è anche più economica e richiede anche un periodo di garanzia più lungo per il loro semplice funzionamento. Fornisce raccomandazioni complete e conta i clienti che pensano all'attrezzatura adeguata dell'edificio, condivisa con i propri standard.